Cartolarizzazione
 

Con l’obiettivo di garantire un’efficiente gestione della liquidità aziendale, nel dicembre del 2014 Credito Emiliano S.p.A. (“Credem” o la “Banca”), in qualità di cedente, ha concluso un contratto quadro di cessione pro soluto di crediti individuabili in blocco (l’ ”Accordo Quadro di Cessione”), con la società  Emilia SPV S.r.l. con sede in Via Vittorio Alfieri n. 1, 31015 Conegliano (TV), Italia, Codice fiscale e iscrizione al registro delle imprese di Treviso numero 04690910262, in qualità di cessionario (il “Cessionario”). Credem ha provveduto, con data di efficacia economica decorrente dal 01 aprile 2021, a cedere al Cessionario un pool di mutui residenziali erogati alla propria clientela.

Facendo seguito alla prima cessione, perfezionata mediante la sottoscrizione dell’”Accordo Quadro di Cessione”, Credem ha ceduto in data 20 ottobre 2015 un secondo portafoglio di crediti, in data 18 ottobre 2016 un terzo portafoglio di crediti e in data 19 ottobre 2017 un quarto portafoglio di crediti al Cessionario. In data 10 aprile 2018 Credem ha successivamente riacquistato un primo portafoglio di mutui precedentemente ceduti al Cessionario. In data 16 ottobre 2018, Credem ha ceduto un quinto portafoglio di crediti al Cessionario.

Infine, in data 19 aprile 2021, Credem ha ceduto un sesto portafoglio di crediti al Cessionario.

L’elenco completo dei criteri utilizzati per l’individuazione dei mutui oggetto della quinta cessione è stato pubblicato mediante avviso sulla Gazzetta Ufficiale, Parte Seconda, n. 49 del 24 aprile 2021.La cessione dei mutui non comporta di fatto alcun cambiamento per la clientela, in quanto la gestione dei rapporti bancari resta presso la filiale di riferimento, lasciando del tutto invariate le condizioni, le caratteristiche e l’invio delle comunicazioni del mutuo stesso.

Informativa ai sensi della Normativa in materia di Protezione dei Dati Personali

La cessione dei crediti da parte di CREDEM al Garante, ai sensi e per gli effetti del suddetto contratto di cessione, unitamente alla cessione di ogni altro diritto, garanzia e titolo in relazione a tali crediti, comporta il necessario trasferimento al Garante dei dati personali relativi ai debitori ceduti ed ai rispettivi garanti (i Soggetti Interessati) contenuti in documenti cartacei ed evidenze informatiche connesse ai crediti ceduti (i Dati Personali). I Dati Personali saranno ottenuti anche attraverso fonti accessibili al pubblico (quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i registri tenuti presso l’Agenzia delle Entrate).Il Titolare (come di seguito definito) desidera informare gli interessati circa le finalità e modalità del trattamento dei dati personali oltre che sui diritti che il GDPR riconosce loro.

1. Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento dei Dati Personali (il Titolare) è EMILIA SPV S.r.l., con sede legale in Via Vittorio Alfieri, 1, 31015 Conegliano (TV), Italia. 

Gli interessati potranno contattare il Titolare per esercitare i diritti riconosciuti dal GDPR (cfr. punto 6), nonché per ricevere qualsiasi informazione relativa agli stessi e/o alla presente informativa, all’indirizzo sopra indicato. 

Il Titolare, anche tramite le strutture designate, provvederà a prendere carico delle richieste e a fornire, senza ingiustificato ritardo e, comunque, al più tardi entro un mese dal ricevimento della stessa, le informazioni relative all’azione intrapresa riguardo alle richieste.Qualora il Titolare nutra dubbi circa l’identità della persona fisica che presenta la richiesta, potrà richiedere ulteriori informazioni necessarie a confermare l’identità dell’interessato. 

2. Quali Dati Personali trattiamo

Per le finalità indicate nella presente informativa, il Titolare può trattare i Dati Personali comuni, che sono, ad esempio, dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, e-mail ed altri recapiti, un numero di identificazione, un identificativo online) e dati economico-patrimoniali (i.e. dati relativi alle operazioni poste in essere nel corso del rapporto contrattuale con il Titolare).

Non verranno trattate categorie “particolari” di dati personali, ossia informazioni che si riferiscono, ad esempio, allo stato di salute, alle opinioni politiche e sindacali ed alle convinzioni religiose.

3. Quali sono le finalità del trattamento

Il Garante tratterà i Dati Personali così acquisiti nel rispetto della Normativa in materia di Protezione dei Dati Personali. Il trattamento dei Dati Personali verrà effettuato in quanto necessario all’esecuzione degli obblighi di pagamento dei debitori ceduti e garanti e/o per adempiere agli obblighi legali cui è soggetto il Titolare del trattamento. In particolare, il Garante tratterà i Dati Personali per finalità strettamente connesse e strumentali alla gestione del portafoglio di crediti ceduti (ad es. effettuazione di servizi di calcolo e di reportistica in merito agli incassi su base aggregata dei crediti oggetto della cessione) ovvero alla valutazione ed analisi dei crediti ceduti. Il Garante, inoltre, tratterà i Dati Personali nell’ambito delle attività legate al perseguimento dell’oggetto sociale e per finalità strettamente legate all’adempimento di obblighi di legge, regolamenti e della normativa comunitaria ovvero a disposizioni impartite da organi di vigilanza e controllo e da Autorità a ciò legittimate dalla legge.

4. Con quali modalità saranno trattati i Dati Personali

In relazione alle finalità indicate, il trattamento dei Dati Personali avverrà, nel rispetto delle disposizioni previste dal GDPR, mediante strumenti manuali, informatici e telematici, con logiche strettamente connesse alle finalità stesse e in modo da garantire la loro sicurezza e riservatezza, in conformità alle disposizioni previste dall’articolo 32 del GDPR.

I Dati Personali saranno conservati solo per il tempo ragionevolmente necessario ai fini di cui sopra o per il tempo previsto dalla legge o necessario per la risoluzione di possibili pretese o controversie. A questo riguardo, i Dati personali saranno conservati per un periodo massimo di 10 anni a partire dallo scioglimento del contratto o, se successiva, da una decisione vincolante emanata da un’autorità a ciò competente (ad esempio, sentenza del tribunale), fermi restando eventuali obblighi di conservazione per periodi superiori tempo per tempo vigenti.

5. A quali soggetti potranno essere comunicati i Dati Personali e chi può venirne a conoscenza

Per il perseguimento delle finalità descritte, i Dati Personali saranno conosciuti dai dipendenti o da eventuali collaboratori di cui il Titolare dovesse avvalersi, che opereranno in qualità di incaricati e/o responsabili del trattamento.

Il Titolare, inoltre, può avere la necessità di comunicare i Dati Personali a soggetti terzi, appartenenti o meno al Gruppo Bancario Credito Emiliano - CREDEM, appartenenti, a titolo esemplificativo, alle seguenti categorie:

  • altre società appartenenti al Gruppo Bancario Credito Emiliano - CREDEM ovvero società controllate o collegate ai sensi dell’articolo 2359 c.c.;
  • soggetti che curano l’imbustamento, la spedizione e l’archiviazione della documentazione relativa ai rapporti con la clientela;
  • soggetti che forniscono ulteriori soggetti di cui il Titolare a vario titolo si avvale per la fornitura del prodotto o del servizio richiesto;
  • servizi per la gestione del sistema informatico del Titolare;
  • soggetti che gestiscono il recupero crediti o forniscono prestazioni professionali di consulenza e assistenza fiscale, legale e giudiziale, che possono avere sede anche al di fuori dell’Italia, ma comunque in Paesi appartenenti all’Unione Europea , ove è garantito un adeguato livello di protezione dei Dati Personali. Pertanto le persone fisiche appartenenti a tali società associazioni, e studi professionali potranno venire a conoscenza dei Dati Personali nei limiti delle mansioni a loro assegnate;
  • soggetti che curano la revisione contabile e la certificazione del bilancio; e
  • autorità e organi di vigilanza e controllo e in generale soggetti, pubblici o privati, con funzioni di tipo pubblicistico.

In particolare, per le finalità di cui sopra, i Dati Personali saranno comunicati a CREDEM, con sede legale in Via Emilia S. Pietro, 4, 42121 Reggio Emilia, Italia, in qualità di servicer ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della Legge 130 nonché responsabile del trattamento dei Dati Personali, a Securitisation Services S.p.A., con sede legale in Via Vittorio Alfieri 1, 31015 Conegliano (TV), in qualità di corporate servicer, nonché a BDO Italia S.p.A., con sede legale in Viale Abruzzi 94, 20131 Milano, in qualità di asset monitor. L’informativa completa, unitamente all’elenco aggiornato dei responsabili del trattamento nominati e dei soggetti ai quali i Dati Personali possono essere comunicati, è messa a disposizione presso EMILIA SPV S.r.l., con sede legale in Via Vittorio Alfieri, 1, 31015 Conegliano (TV), Italia, ovvero presso Credito Emiliano S.p.A., con sede legale in Via Emilia San Pietro, 4, 42121 Reggio Emilia, Italia, ovvero sul sito www.credem.it.I Dati Personali trattati dal Titolare non sono oggetto di diffusione.

6. Diritti dell’interessato

In relazione ai trattamenti descritti nella presente informativa, il soggetto interessato potrà, alle condizioni previste dal GDPR, esercitare i diritti sanciti dagli articoli da 15 a 21 del GDPR e, in particolare, il diritto di: 

  • ottenere conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e, in tal caso, ottenere l’accesso ai propri dati personali - compresa una copia degli stessi - e la comunicazione, tra le altre, delle seguenti informazioni: finalità del trattamento, categorie di dati personali trattati, destinatari cui questi sono stati o saranno comunicati, periodo di conservazione dei dati, diritti dell’interessato (diritto di accesso - articolo 15 del GDPR); 
  • ottenere, senza ingiustificato ritardo, la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano e/o l’integrazione dei dati personali incompleti (diritto di rettifica - articolo 16 del GDPR); 
  • ottenere, senza ingiustificato ritardo, la cancellazione dei dati personali che lo riguardano (diritto alla cancellazione - articolo 17 del GDPR); 
  • ottenere la limitazione del trattamento (diritto di limitazione di trattamento - articolo 18 del GDPR);
  • ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da un dispositivo automatico, i dati personali che lo riguardano, trasmetterli a un altro titolare senza impedimenti e, ove tecnicamente fattibile, ottenere che i propri dati personali siano trasmessi direttamente dalla Banca ad altro titolare, qualora il trattamento si basi sul consenso e sia effettuato con mezzi automatizzati (diritto alla portabilità dei dati - articolo 20 del GDPR);
  • opporsi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, salvo che sussistano motivi legittimi per il Titolare di continuare il trattamento (diritto di opposizione - articolo 21 del GDPR);
  • proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, Piazza Venezia n. 11, 00187, Roma (RM).

I diritti di cui sopra potranno essere esercitati, nei confronti del Titolare, contattando i riferimenti indicati nel precedente punto 1.

L’esercizio dei diritti in qualità di interessato è gratuito ai sensi dell’articolo 12 del GDPR. Tuttavia, nel caso di richieste manifestamente infondate o eccessive, anche per la loro ripetitività, il Titolare potrebbe addebitare un contributo spese ragionevole, alla luce dei costi amministrativi sostenuti per gestire la richiesta, o negare la soddisfazione della richiesta.

L’informativa completa sarà inviata ai debitori ceduti alla prima occasione utile. 

Di seguito l'elenco di tutti i mutui di precedente titolarità di Credito Emiliano S.p.A. ed oggetto di cessione/riacquisto alla Società Veicolo ai sensi del contratto di cessione sopra menzionato nonché l’elenco completo dei criteri utilizzati per l’individuazione dei mutui ceduti/riacquistati. 

Ciascun mutuatario interessato può verificare il codice del mutuo consultando i seguenti documenti: 

  • contabile di addebito rata;

  • dichiarazione di interessi passivi;

  • documento di sintesi di fine anno;

  • nell’area privata di credem.it, se il rapporto è stato collegato.

Prima cessione - 01 dicembre 2014

Seconda cessione - 01 ottobre 2015

Terza cessione - 01 ottobre 2016

Quarta Cessione - 01 ottobre 2017

Quinta Cessione - 01 ottobre 2018

Sesta Cessione - 01 aprile 2021

  Riacquisto parziale di Attivi

Perseguendo l’obiettivo di garantire un’efficiente gestione della liquidità aziendale, Credem ha proceduto al parziale riacquisto dal veicolo Emilia SPV S.r.l. di mutui residenziali ceduti nell’ambito dell’operazione di cartolarizzazione revolving (la “Cartolarizzazione”).

Il riacquisto dei mutui non comporta di fatto alcun impatto per la clientela, in quanto la gestione dei rapporti bancari resta presso la filiale di riferimento, lasciando invariate le condizioni, le caratteristiche e l’invio delle comunicazioni del mutuo stesso. 

  Il riacquisto dei mutui comporta il necessario trasferimento a Credem dei Dati Personali, che saranno trattati dalla Banca mediante le modalità e per le finalità indicate nell’informativa presente nella seguente sezione Privacy del sito: http://www.credem.it/Documentazione/Credem_Privacy.pdf.

Riacquisto parziale – 13 aprile 2018

L’elenco completo dei criteri utilizzati per l’individuazione dei mutui oggetto del riacquisto è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale mediante avviso di pubblicazione Parte II, n. 45 del 17 aprile 2018. Di seguito si rappresenta l'elenco di tutti i mutui oggetto di riacquisto nonché l’elenco completo dei criteri utilizzati per la loro individuazione.

Riacquisto Parziale - 08 aprile 2019

ULTIMI DOCUMENTI

Bilanci
Presentazioni
Comunicati Stampa
Hai bisogno di informazioni?
Vuoi fissare un appuntamento?
CONTATTACI